OSSERVATORIO TERZO SETTORE

I nuovi obblighi di bilancio civilistico e sociale

07/01/2019 11:35


a cura dell'avv. Laura Bellicini, partner di Legalitax Studio Legale e Tributario


1. Vecchi e nuovi obblighi di rendicontazione


Non vi è mai stata una definizione unica di bilancio degli enti non profit con poche norme che impongono:

Art. 20, c.c. alle associazioni riconosciute la convocazione dell'assemblea una volta l'anno per l'approvazione del bilancio;

Art. 20-bis, d.p.r. 600/1973 alle ONLUS, pena la perdita dei benefici fiscali, la rappresentazione, in apposito documento, della situazione patrimoniale, economica e finanziaria, distinguendo le attività direttamente connesse da quelle istituzionali;

Art. 148, d.p.r. 917/1986 alle associazioni che beneficiano del regime agevolativo di redigere annualmente un rendiconto economico e finanziario.

Ma se, sotto il profilo definitorio, il Legislatore ha utilizzato termini diversi (bilancio, apposito documento, rendiconto economico finanziario), addirittura nessuna indicazione ha fornito sul suo contenuto. Gli operatori hanno dunque dovuto ripiegare sui suggerimenti provenienti dalle linee guida emanate dal Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Dottori Commercialisti (2001) e dall'Agenzia delle Onlus (2007).

Viene quindi accolto con grande favore l'Art. 13 CTS che finalmente impone a tutti gli ETS la tenuta della contabilità e la redazione di un bilancio composto da Stato Patrimoniale, Rendiconto Gestionale e Relazione di Missione che illustra i valori, l'andamento economico e gestionale, le modalità di perseguimento delle finalità statutarie e il carattere secondario delle altre attività di cui all'art. 6 CTS. Il contenuto del bilancio dove però ancora essere definito con apposito decreto. L'art. 13 CTS prevede altresì, novità da tempo auspicata, il deposito dello stesso presso il registro unico nazionale del Terzo settore (RUNTS).

Ma l'art. 13 sarà obbligatorio solo per gli ETS. E per gli altri enti non lucrativi? Se ne può ragionevolmente auspicare l'applicazione per analogia, in modo da rendere più uniforme il mondo non profit?


2. Il contenuto del nuovo bilancio civilistico

In attesa dell'apposito decreto, è verosimile ipotizzare che, se prima si distingueva tra attività istituzionali, commerciali e (per le onlus) connesse, ora si dovranno rappresentare distintamente le attività di interesse generale (art. 5 CTS) e le attività diverse (art 6 CTS).

Non solo. Le attività di interesse generale si distingueranno poi (art. 79) tra quelle svolte con criteri commerciali e quelle non commerciali (in quanto "svolte a titolo gratuito o dietro versamento di corrispettivi che non superano i costi effettivi, tenuto conto degli apporti economici...").

Le attività diverse, invece, dovranno essere statutariamente previste, secondarie e strumentali, secondo criteri da stabilire con decreto.

Inoltre il comma 5 art. 79 CTS esplicita una visione fiscale diversa sulle sponsorizzazioni (prendendo finalmente atto della enorme differenza tra attività commerciali e attività svolte grazie al sostegno degli sponsor), che non dovrebbero più concorrere alla perdita della qualifica di ente non commerciale.

Tutte queste peculiarità dovranno trovare una chiara rappresentazione nel nuovo bilancio civilistico degli ETS.


3. Il Bilancio Sociale

Anche per quanto riguarda il Bilancio Sociale fino ad oggi non vi erano né obblighi né diposizioni normative specifiche e pertanto gli operatori si orientavano grazie ai suggerimenti contenuti nelle Linee Guida dell'Agenzia delle Onlus (2010). L'Art. 15 CTS finalmente ne prevede, per gli ETS con entrate superiori ad € 1 milione, non solo la redazione - secondo linee guida che verranno adottate con decreto, che tengano conto della natura delle attività e delle dimensioni dell'ETS, anche per la valutazione dell'impatto sociale di tali attività - ma anche il deposito presso il RUNTS e la pubblicazione nel proprio sito internet.

Leggi anche:

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/dirittoCivile/2018-12-12/la-difficile-lunga-e-obbligatoria-strada-onlus-diventare-ets-121846.php

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/avvocatoAffari/newsStudiLegaliEOrdini/2018-11-22/legalitax-studio-legale-e-tributariola-riforma-terzo-settore-proroghe-e-decreti-171024.php

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/avvocatoAffari/newsStudiLegaliEOrdini/2018-09-11/integrazione-e-modifiche-codice-terzo-settore-104632.php