confermata bocciatura tar

Specializzazioni materie da rivedere

| 29/11/2017

Consiglio di Stato 5575/2017

Va rivisto l'elenco delle 18 materie per la specializzazione degli avvocati e va fissato un limite, nel numero, che sia ragionevole e congruo. Contenuti meno vaghi anche per il colloquio che l'aspirante specialista è chiamato a sostenere davanti al Consiglio nazionale forense. Il Consiglio di Stato (sentenza 5575), salva il valore della specializzazione come elemento fondamentale del percorso dei legali ma ribadisce, in sostanza, la bocciatura del Tar per quanto riguarda la suddivisione delle materie e la nebulosità del colloquio. Palazzo Spada nega però la possibilità di contestare l'illecito disciplinare, previsto dal Regolamento( Dm 144\2015), all'avvocato che spende il titolo di specialista senza averlo conseguito, perché la violazione è già prevista dagli articoli 35 e 36 del Codice deontologico.

Continua a leggere sul Quotidiano del diritto