VALE LA RICEVUTA DI CONSEGNA

Processo online, deposito di atti senza vincolo orario

| 20/03/2014

Tribunale di Milano - IX Sezione - Sentenza n. 3115 del 5 marzo 2014


Il processo telematico si fa strada e, per una volta, ministero della Giustizia e avvocati sono concordi nel ritenerlo una carta fondamentale da giocare per tagliare i tempi di durata dei nostri giudizi civili che ancora lunedì la Commissione europea segnalava come drammaticamente lunghi. La scommessa sul processo telematico pone però alcuni problemi inediti. Per esempio, sui tempi e modalità di deposito degli atti di difesa. Su questo si sofferma la sentenza del tribunale di Milano della IX Sezione depositata lo scorso 5 marzo. La pronuncia chiarisce che il deposito telematico di un atto della difesa si dà per avvenuto nel momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata (Pec) del ministero della Giustizia.

La causa era relativa a una separazione e tra le questioni affrontate e risolte in via preliminare ci sono...

Continua a leggere sul Quotidiano del Diritto

Vetrina