OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO

Se la ristrutturazione è abusiva l'impresa non può pretendere il pagamento dei lavori

| 30/6/2016

Tribunale di Larino - Sentenza del 15 marzo 2016 n. 88

L'impresa edile non può pretendere dal committente il pagamento dei lavori di ristrutturazione eseguiti se le opere realizzate sono abusive o comunque prive delle prescritte autorizzazioni. E la nullità del contratto può essere rilevata d'ufficio dal giudice a fronte della richiesta di adempimento da parte dell'appaltatore. Lo ha stabilito il Tribunale di Larino, con la sentenza del 15 marzo 2016 n. 88, accogliendo l'opposizione del proprietario di un appartamento contro il decreto ingiuntivo che ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24
Vetrina