legge n. 576 del 1980

Cassa forense, revisione senza limiti se l'avvocato non comunica correttamente

| 21/12/2017

Corte di cassazione - Sentenza 21 dicembre 2017 n. 30714

Se l'avvocato non ha adempiuto agli obblighi di comunicazione prescritti dalla legge, la Cassa di previdenza forense è libera di scandagliare indietro nel tempo la continuità dell'esercizio della professione senza dover rispettare il limite massimo di cinque anni. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 30714 del 2017, respingendo il ricorso di un legale
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24
Vetrina