Il Ministero della Giustizia smentisce l'Ocf, vertici invitati ai tavoli

13/12/2019 17:21

Il Ministero della Giustizia risponde a stretto giro alla critica mossa dall'Organismo Congressuale Forense al ministro Bonafede con una lettera aperta al premier Conte. Nella missiva, oltre a protestare contro le recenti esternazioni del Ministro sulla prescrizione, aveva lamentato di non aver ricevuto alcun invito ai tavoli di confronto. "Spiace constatare – si legge in una nota di Via Arenula - l'intempestività dell'Ocf nel diramare un proprio comunicato a mezzo stampa dichiarando eventi e fatti non corrispondenti a quanto realmente accaduto". "Il consigliere per le libere professioni del ministro, Pietro Gancitano - continua la nota - ha personalmente contattato martedì 10 dicembre i vertici di Ocf, nella persona del presidente Giovanni Malinconico e del segretario Vincenzo Ciraolo, affinché fornissero dei nominativi da inserire in vari tavoli tecnici, tra cui anche quello per l'accesso alla professione forense". "Non si comprende - conclude la nota - che senso abbia la continua ricerca di una rottura del tutto ingiustificata - qualche giorno fa si è parlato addirittura di ‘deriva illiberale' - soprattutto se si considera che il Ministro ha aperto le porte del ministero all'avvocatura" conclude il comunicato".

Vetrina