affidamento condiviso

Assegno mantenimento, il reddito del papà da solo non giustifica l’incremento

| 10/10//2018

Corte di cassazione - Sentenza 10 ottobre 2018 n. 25134

L'incremento dell'assegno di mantenimento per il figlio, in affidamento condiviso con collocazione presso la madre, non può essere giustificato unicamente dal riferimento «alle oltremodo consistenti risorse reddituali e patrimoniali» del padre. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza n. 25134 di oggi, accogliendo sotto questo profilo il ricorso di un papà.
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24