docenza universitaria

Avvocati, il contratto col cliente non ne pregiudica l'indipendenza davanti alla Corte Ue

| 4/2/2020

Cgue - Grande Sezione - Sentenza nelle cause riunite C-515/17 e C-561/17 del 4 febbraio 2020

Non basta un qualsiasi legame dell'avvocato col proprio cliente, anche se di tipo contrattuale, per pregiudicarne il requisito dell'indipendenza in giudizio, richiesto dallo Statuto della Corte Ue come requisito obbligatorio per il rappresentante. Lo ha stabilito la Grande Sezione, sentenza, nelle cause riunite C-515/17 e C-561/17 del 4 febbraio 2020, affermando che il Tribunale dell'Ue ha commesso un errore nel dichiarare che l'esistenza di un contratto di docenza tra una Università e il suo avvocato ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24
Vetrina