Ricorso in Cassazione, per i minori non scatta la condanna alle spese

| 23/4/2019

Corte di cassazione - Sentenza 23 aprile 2019 n. 17444

Il minorenne che abbia proposto ricorso per cassazione non può essere condannato, in caso di rigetto o di dichiarazione di inammissibilità dell'impugnazione, al pagamento delle spese processuali e della sanzione pecuniaria in favore della cassa delle ammende. Lo ha stabilito la II Sezione della Corte di cassazione, sentenza n. 17444 di oggi, che ha dichiarato inammissibile il ricorso di un minore condannato per danneggiamento aggravato di un cancello elettrico
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24