mandato arresto europeo

Mae, il Gip non ha poteri sulla misura cautelare

| 23/3/2020

Corte di cassazione – Sentenza 23 marzo 2020 n. 10473

A seguito di richiesta di mandato di arresto europeo, il giudice per le indagini preliminari non ha il potere di mutare la misura cautelare in corso. Lo ha stabilito la Cassazione, sentenza n. 10473 di oggi, segnalata per il "Massimario". Inammissibile dunque il ricorso di un uomo agli arresti domiciliari per reati collegati alla droga contro l'ordinanza del Tribunale del riesame che accogliendo il ricorso del Pm aveva annullato la più favorevole misura dell'obbligo di dimora disposta dal Gip del ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24
Vetrina