TRIBUNALE DI <...>

Comparsa di risposta

R.G.N. <...> (GIUDICE DR. <...>)

Per il Sig. <...>, nella sua qualità di titolare della ditta individuale <...>, C.F <...>, P.I. <...>, rappresentata e difesa nel presente giudizio in forza di procura alle liti in calce al presente atto dall'Avv. <...> (codice fiscale <...>) del foro di <...>, unitamente e disgiuntamente all'Avv. <...> (codice fiscale <...>) del foro di <...> e agli effetti del presente procedimento domiciliato nello studio di quest'ultimo, in <...>, via <...>, n. <...> e con dichiarazione di voler ricevere ogni comunicazione o notifica all'indirizzo pec <...> o al numero di telefax <...>;

premesso che

il sig. <...>, con atto di citazione notificato in data <...>, ha convenuto in giudizio, innanzi al Tribunale di <...>, il sig. <...> per far dichiarare risolto il contratto di compravendita stipulato in data <...> per colpa di lui e per far condannare il sig. <...> al pagamento della somma di euro <...> a titolo di risarcimento danni, oltre alle spese, diritti e onorari del presente giudizio.

* * *

Con la presente comparsa di risposta, si costituisce nel presente giudizio il convenuto, che deduce espressamente l'infondatezza, in fatto e in diritto, delle deduzioni di parte attrice.

In particolare, per acclarare l'eccepita infondatezza, il convenuto evidenzia che:

I)                     da un lato, ha aumentato i costi connessi alla trasferta dei propri collaboratori, i quali, anziché trattenersi per il periodo di giorni <...> inizialmente previsto, hanno dovuto prolungare la loro permanenza sul posto di oltre giorni <...> con conseguenti maggiori oneri e spese;

II)                     dall'altro lato, ha causato un rilevante fermo di attività, che ha procurato alla ditta convenuta un danno economico evidente, non avendo quest'ultima potuto intraprendere ulteriori iniziative economiche e far fronte ad altri ordini che nel frattempo gli erano stati commissionati e sulla cui esecuzione aveva fatto affidamento proprio prevedendo di avere nel frattempo concluso la predetta commessa con la società attrice;

Tutto ciò premesso, fatta salva ogni ulteriore richiesta, azione, diritto o pretesa nei confronti dei soggetti <...>, la ditta <...>, come sopra rappresentata e difesa, insiste per l'accoglimento delle presenti

conclusioni

Voglia l'Ill.mo Tribunale di <...>, disattesa ogni contraria istanza:

In via pregiudiziale di rito

I)                     ai sensi e per gli effetti dell'art. 269 c.p.c., stante la domanda riconvenzionale avanzata con il presente atto dalla ditta convenuta nei confronti del terzo <...>, si chiede che, in modifica del precedente decreto emesso ai sensi dell'art. 168-bis c.p.c., il Giudice adito voglia disporre un nuovo decreto per la fissazione dell'udienza ex art. 183 c.p.c. relativa al presente procedimento giudiziale, al fine di consentire la chiamata in causa del terzo citato;

II)                     previo accertamento della propria incompetenza territoriale, per essere la presente controversia devoluta alla cognizione del foro di <...>, o, in alternativa, del foro di <...>, dichiarare l'incompetenza del Tribunale adito a decidere della presente causa;

In via principale

III)                     previo accertamento dell'integrale infondatezza, in fatto e in diritto, delle pretese creditorie rivendicate dalla società <...> nei confronti della ditta <...>, accertare che nulla è dovuto tra le parti per i titoli giuridici rivendicati da parte attrice;

In ogni caso e in via di domanda riconvenzionale

IV)                     In via riconvenzionale, si chiede di accertare che il terzo chiamato in causa <...> è responsabile dei fatti per cui è causa, ed è obbligato a manlevare e tenere integralmente indenne la convenuta da qualsivoglia pretesa pecuniaria avanzata dalla società attrice con riguardo al contratto di produzione intercorso tra le parti, e, conseguentemente, condannare lo stesso terzo a qualsivoglia pagamento o esborso connesso all'inadempimento del contratto sopra citato, anche riconoscendo l'eventuale diritto della ditta convenuta ad agire in regresso verso il terzo chiamato in causa per quanto fosse in ogni caso tenuta a corrispondere alla società attrice per i fatti di cui è causa;

V)                     condannare la società attrice, in solido con il terzo chiamato in causa, alla refusione a favore della ditta convenuta di tutti i danni arrecati per effetto dei fatti di cui è causa, da quantificarsi nell'importo complessivo di euro <...>, oltre interessi e rivalutazione monetaria dalla data del <...> sino al giorno dell'effettivo ristoro;

VI)                     condannare la società attrice, in solido con il terzo chiamato in causa, alla refusione a favore della ditta convenuta delle spese e degli onorari del presente procedimento.

In via istruttoria

VII) Si chiede sin da ora che il Tribunale Ill.mo voglia disporre le prove testimoniali di cui ai seguenti capitoli: <...>.

Si producono, in copia fotostatica, salvo deposito dell'originale ove insorga contestazione, i seguenti documenti:

<...>, <...>

                                          Avv. <...>

Dichiara di voler ricevere gli avvisi e le comunicazioni di cui agli artt. 133, terzo comma, 134, terzo comma e 176, secondo comma c.p.c. a mezzo fax al n. <...> (oppure) all'indirizzo di posta elettronica <...>@<...>.it

procura alle liti

Io sottoscritto, <...>, nato a <...> in data <...> nella mia qualità di titolare della ditta <...> <...>, delego a rappresentare e difendere il sottoscritto, in ogni stato e grado del presente procedimento, compreso l'appello, la fase esecutiva e l'eventuale giudizio cautelare, l'Avv. <...>, unitamente e disgiuntamente all'Avv. <...>, ai quali conferisco ogni più ampia facoltà e potere delegabile per legge, ivi incluso quello di proporre domande riconvenzionali, agire disgiuntamente, rinunciare, proporre gravame, farsi sostituire, resistere ad azioni ed eccezioni, chiamare terzi in causa, proporre istanze, avanzare domande cautelari, eleggere altro domicilio.

In relazione alla controversia insorta tra la ditta individuale da me rappresentata e la società <...>, avanti il Tribunale di <...>, il sottoscritto dichiara altresì di essere stato informato dall'Avv. <...>, in ossequio a quanto previsto dall'art. 4, comma 3, d.lgs. 4 marzo 2010 n.28:

1) della facoltà di esperire il procedimento di mediazione previsto dal d.lgs. n. 28/2010 per tentare la risoluzione stragiudiziale della predetta controversia;

2) della possibilità, qualora ne ricorrano le condizioni, di avvalersi del gratuito patrocinio a spese dello Stato per la gestione del procedimento;

3) dei benefici fiscali connessi all'utilizzo della procedura di mediazione previsti dall'art. 17 e 20 del d.lgs. n. 28/2010, con la conseguente esenzione dall'imposta di bollo e da ogni spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura di tutti gli atti, i documenti e i provvedimenti relativi al procedimento di mediazione e con la parziale esenzione del verbale di accordo dell'imposta di registro per i casi previsti dalla legge.

Dichiaro infine di aver ricevuto l'informativa ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 30 giugno 2003 n.196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e di essere stato reso edotto dei diritti in esso previsti.

Eleggo domicilio presso lo studio <...>, in <...>, via <...>, dichiarando di voler ricevere le relative comunicazioni e notifiche all'indirizzo pec <...> o al numero di telefax <...>.

<...>

<...>

È firma autentica apposta in data <...>

                                          Avv. <...>