GRATUITO PATROCINIO

Nessun automatismo nel valutare le condizioni per l’ammissione al beneficio

24 Aprile 2013

Corte di cassazione - Sezione IV penale - Sentenza 24 aprile 2013 n. 18591

Al giudice spetta il dovere di fare un’attenta indagine sui redditi dei richiedenti il patrocinio a spese dello stato non ostando per l’ammissione al beneficio una semplice condanna ancora non definitiva per reati dai quali possa inferirsi l’esistenza di redditi illeciti. Ma per consentirla non basta neppure la pedissequa applicazione degli scaglioni Irpef dovendosi guardare alla situazione complessiva: bocciato dunque ogni automatismo. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, 18591/2013, annullando ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati