CONDOMINIO

No al ristoro per il condomino che ritinteggia il fabbricato ‘trascurato’

03 Settembre 2013

Corte di cassazione - Sezione II civile - Sentenza 3 settembre n. 20154

Il singolo condomino non può senza interpellare gli altri condomini e l’amministratore e, quindi, senza il loro consenso, provvedere alle spese per le cose comuni, salvo che si tratti di spese urgenti. E fra di esse non rientrano quelle tese al mero miglioramento dell’immagine del condominio, quali per esempio la tinteggiatura ecc. Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza 20154/2013
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati