CORTE COSTITUZIONALE

Edilizia sportiva, il Fondo non può essere nazionale

31 Ottobre 2013

Corte costituzionale - Sentenza 31 ottobre 2013 n. 254

La realizzazione di nuovi impianti sportivi, o la ristrutturazione di quelli esistenti, è materia che rientra nella competenza ripartita Stato – Regioni, per cui è illegittima l’istituzione, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, di un “Fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva” che preveda l’erogazione di risorse attraverso un decreto di natura non regolamentare, adottato dal ministro per gli Affari regionali, il turismo e lo sport, di concerto con l’Economia ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati
Vetrina