Cause d'ineleggibilità e di decadenza
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice civile. [codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO QUINTO. Del lavoro - TITOLO QUINTO. Delle società - CAPO QUINTO. Società per azioni - SEZIONE SESTA bis. Dell'amministrazione e del controllo - PARAGRAFO 2. Degli amministratori
Articolo 2382
Cause d'ineleggibilità e di decadenza

Non può essere nominato amministratore, e se nominato decade dal suo ufficio, l'interdetto, l'inabilitato, il fallito, o chi è stato condannato ad una pena che importa l'interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici o l'incapacità ad esercitare uffici direttivi.

(1)

 

-----

(1) Il presente articolo ha così sostituito l'originario art. 2382, in virtù dell'art. 1 D.Lgs 17.01.2003, n. 6, con decorrenza dal 01.01.2004. Si riporta di seguito il testo previgente:

"Non può essere nominato amministratore , e se nominato decade dal suo ufficio, l' interdetto , l' inabilitato , il fallito, o chi è stato condannato ad una pena che importa l' interdizione, anche temporanea , dai pubblici uffici o l'incapacità ad esercitare uffici direttivi."

Vetrina