Abbandono individuale di un pubblico ufficio, servizio o lavoro
Codice penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251
Codice Penale
Approvato con R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398

LIBRO SECONDO. Dei delitti in particolare - TITOLO SECONDO. Dei delitti contro la pubblica amministrazione - CAPO PRIMO. Dei delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione
Articolo 333
Abbandono individuale di un pubblico ufficio, servizio o lavoro

[l pubblico ufficiale, l'impiegato incaricato di un pubblico servizio, il privato che esercita un servizio pubblico o di pubblica necessità non organizzato in impresa, o il dipendente da imprese di servizi pubblici o di pubblica necessità, il quale abbandona l'ufficio, il servizio o il lavoro, al fine di turbarne la continuità o la regolarità, è punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino a lire un milione.

La stessa pena si applica anche a chi, con il fine sopra indicato, senza abbandonare l'ufficio, o il lavoro, li presta in modo da turabarne la continuità o la regolarità.

La pena è aumentata se dal fatto deriva pubblico o privato nocumento]. (1)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato abrogato dall'art. 11, L. 12.06.1990, n. 146.

 

Vetrina