Fabbricazione e commercio non autorizzati di armi
Codice penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251
Codice penale [codice penale]
Approvato con R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398

LIBRO TERZO. Delle contravvenzioni in particolare - TITOLO PRIMO. Delle contravvenzioni di polizia - CAPO PRIMO. Delle contravvenzioni concernenti la polizia di sicurezza - SEZIONE TERZA. Delle contravvenzioni concernenti la prevenzione di talune specie di reati - PARAGRAFO QUARTO. Delle contravvenzioni concernenti la prevenzione di delitti contro la vita e l'incolumità individuale
Articolo 695
Fabbricazione e commercio non autorizzati di armi

Chiunque, senza la licenza dell'Autorità, fabbrica o introduce nello Stato, o esporta, o pone comunque in vendita armi, ovvero ne fa raccolta per ragioni di commercio o d'industria, è punito con l'arresto da tre mesi a tre anni e con l'ammenda fino a euro 1.239. (1)

Non si applica la pena dell'arresto, qualora si tratti di collezioni di armi artistiche, rare o antiche.

 

--------------

(1) Le pene sono state triplicate dall'art. 7, L. 02.10.1967, n. 895, nel testo sostituito dall'art. 14, L. 14.10.1974, n. 497. Tale articolo ha stabilito altresì che "in ogni caso l'arresto non può essere inferiore a tre mesi". Pertanto, in caso di fabbricazione e commercio non autorizzati di armi, la pena detentiva prevista è l'arresto da tre mesi a tre anni.

 

Vetrina