Provvedimento di nomina del curatore speciale
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO PRIMO. Disposizioni generali - TITOLO TERZO. Delle parti e dei difensori - CAPO PRIMO. Delle parti
Articolo 80
Provvedimento di nomina del curatore speciale

L'istanza per la nomina del curatore speciale si propone al conciliatore o al presidente dell'ufficio giudiziario davanti al quale s'intende proporre la causa. (1) (2)

Il giudice, assunte le opportune informazioni e sentite possibilmente le persone interessate, provvede con decreto. Questo è comunicato al pubblico ministero affinché provochi, quando occorre, i provvedimenti per la costituzione della normale rappresentanza o assistenza dell'incapace, della persona giuridica o dell'associazione non riconosciuta.

 

-----

(1) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 60, D.lgs. 19.02.98 n. 51, in vigore dal 21.03.98 con effetto dal 02.06.99, ha disposto la soppressione delle parole ", al pretore". Si riporta di seguito il testo previgente:

"L'istanza per la nomina del curatore speciale si propone al conciliatore, al pretore o al presidente dell'ufficio giudiziario davanti al quale s'intende proporre la causa."

(2) L'art. 39, L. 21.11.1991, n. 374 così afferma: "In tutte le disposizioni di legge in cui vengono usate le espressioni «conciliatore», «giudice conciliatore» e «vice conciliatore» ovvero «ufficio di conciliazione», queste debbono intendersi sostituite rispettivamente con le espressioni «giudice di pace» e «ufficio del giudice di pace»".

 

 

Vetrina