Casi di correzione
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile. [codice procedura civile]
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO SECONDO. Del processo di cognizione - TITOLO PRIMO. Del procedimento davanti al tribunale - CAPO QUINTO. Della correzione delle sentenze e delle ordinanze
Articolo 287
Casi di correzione

Le sentenze contro le quali non sia stato proposto appello e le ordinanze non revocabili possono essere corrette, su ricorso di parte, dallo stesso giudice che le ha pronunciate, qualora egli sia incorso in omissioni o in errori materiali o di calcolo. (1)

-----

(1) E' costituzionalmente illegittimo l'art. 287 del codice di procedura civile limitatamente alle parole «contro le quali non sia stato proposto appello» (C. cost. 10.11.2004, n. 335).

Vetrina