Rinvio alle norme relative al procedimento davanti al tribunale
Codice di procedura civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 ottobre 1940, n. 253
Codice di procedura civile
Approvato con R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443

LIBRO SECONDO. Del processo di cognizione - TITOLO SECONDO. Del procedimento davanti al giudice di pace
Articolo 311
Rinvio alle norme relative al procedimento davanti al tribunale

Il procedimento davanti al giudice di pace, per tutto ciò che non è regolato nel presente titolo o in altre espresse disposizioni, è retto dalle norme relative al procedimento davanti al tribunale in composizione monocratica, in quanto applicabili.

(1) (1bis) (2) (3)

 

-----

(1) La rubrica del Titolo secondo è stata così sostituita dall'art. 69, comma 1, D.Lgs. 19.02.1998, n. 51, con decorrenza dal 02.06.1999.

(1bis) La ripartizione interna del Titolo Secondo in Capi è stata soppressa dall'art. 69, comma 2, D.Lgs. 19.02.1998, n. 51 con decorrenza dal 02.06.1999, si riporta di seguito l'epigrafe previgente: "CAPO PRIMO. Disposizioni comuni".

(2) Il presente articolo è stato da ultimo così sostituito dall'art. 70, D.Lgs. 19.02.1998, n. 51.

In precedenza - con decorrenza dal 01.05.1995 - l'articolo era così formulato: "(Rinvio alle norme relative al procedimento davanti al tribunale). Il procedimento davanti al pretore e al giudice di pace, per tutto ciò che non è regolato nel presente titolo o in altre espresse disposizioni, è retto dalle norme relative al procedimento davanti al tribunale, in quanto applicabili".

Il testo originario era così formulato: "Il procedimento davanti ai pretori e ai conciliatori, per tutto ciò che non è regolato nel presente titolo o in altre espresse disposizioni, è retto dalle norme relative al procedimento davanti al tribunale, in quanto applicabili."

(3) L'autorità consolare esercita inoltre la giurisdizione civile in materia di controversie fra il comandante, gli ufficiali e i membri dell'equipaggio, o loro aventi causa, delle navi mercantili italiane, purché, tali controversie concernano l'adempimento degli obblighi connessi all'esercizio della navigazione o comunque discendenti dal contratto di arruolamento. Al relativo procedimento si applicano le disposizioni di cui al libro II, titolo II, codice procedura civile (art. 46, c. 2, d.P.R. 05.01.1967, n. 200, Disposizioni sulle funzioni e sui poteri consolari).