Casi di connessione
Codice di procedura penale
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 24 ottobre 1988, n. 250
Codice procedura penale
Approvato con D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447

LIBRO PRIMO. Soggetti - TITOLO PRIMO. Giudice - CAPO SECONDO. Competenza - SEZIONE QUARTA. Competenza per connessione
Articolo 12
Casi di connessione

1. Si ha connessione dei procedimenti:

a) se il reato per cui si procede è stato commesso da più persone in concorso o cooperazione fra loro, o se più persone con condotte indipendenti hanno determinato l'evento;

b) se una persona è imputata di più reati commessi con una sola azione od omissione ovvero con più azioni od omissioni esecutive di un medesimo disegno criminoso; (1)

c) se dei reati per cui si procede gli uni sono stati commessi per eseguire o per occultare gli altri [o in occasione di questi ovvero per conseguirne o assicurarne al colpevole o ad altri il profitto, il prezzo, il prodotto o l'impunità]. (1) (2)

-----

(1) La presente lettera è stata così modificata dall'art. 11, D.L. 20.11.1991, n. 367.

(2) Le parole tra parentesi quadre contenute nel presente articolo sono state soppresse dall'art. 1, L. 01.03.2001, n. 68, con decorrenza dal 06.04.2001.

Vetrina