PROSTITUZIONE

Non è reato pubblicare su Internet gli annunci di chi si prostuisce

13 Maggio 2013

Corte di Cassazione - Sezione III penale - Sentenza 13 maggio 2013 n. 20384

Non é un reato pubblicare su Internet gli annunci di chi si prostituisce, poiché «la pubblicazione di inserzioni pubblicitarie sui siti web, al pari di quelle sui tradizionali organi di informazione a mezzo stampa, deve essere considerata come un normale servizio in favore della persona».
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati
Vetrina