RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI

Si amplia il catalogo dei reati-presupposto a tutela dell'ambiente


10 giugno 2015 |

Entrano formalmente nel novero dei reati-presupposto di cui possono ...

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

Nuovo "ruling" internazionale e accordi fiscali preventivi per le imprese che operano all'estero


15 giugno 2015 |

Approvato in CdM e in attesa di comparire nella gazzetta delle leggi il decreto sulla crescita e l'internazionalizzazione delle imprese che all'art. 12 introduce ...

RESPONSABILITà AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI

Compiti operativi dell'organismo di vigilanza 231


10 giugno 2015 |

Le attività dell'organismo di vigilanza è opportuno siano formalizzate ...

IMPRENDITORE AGRICOLO

Natura agricola o commerciale dell'impresa assoggettabile a fallimento


4 giugno 2015 |

La nozione di imprenditore agricolo si è notevolmente ampliata con la novella del 2001 e solo l'esame dell'attività realmente svolta può rivelare la natura agricola ovvero commerciale ...

RESPONSABILITÀ DA REATO DEGLI ENTI

Indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato e confisca del profitto


3 giugno 2015 |

Oltre al prezzo del reato, oggi, è possibile confiscare anche il profitto. Così sostiene la Cassazione penale, in tema di responsabilità da reato degli enti, poiché, quando l'illecito ...

FALSE COMUNICAZIONI SOCIALI

Procedibilità d'ufficio e perseguibilità senza soglie per il falso in bilancio


25 maggio 2015 |

Approvato il 21 maggio scorso il disegno di legge che reca disposizioni in materia di delitti contro la P.A., di associazioni di tipo mafioso e di falso in bilancio. Un provvedimento d'impatto ...

GRUPPI DI SOCIETÀ

Rapporti contrattuali infragruppo, allocazione delle risorse tra controllate e responsabilità della capogruppo


4 maggio 2015 |

Il Tribunale di Milano con sentenza resa dalle Sezioni Specializzate in materia di impresa n. 3908/2015 ha avuto modo di affermare alcuni importanti principi in tema di gruppi di società, ...

Giurisprudenza

RASSEGNA DI GIURISPRUDENZA

Società di persone: estensione del fallimento al socio accomandante che si ingerisce nella gestione

| 9 giugno 2015 |

sentenze Corte di Cassazione nn. 93898-9130-9124-8465/2015 Rassegna di massime di giurisprudenza di diritto societario in tema di società di persone, relativamente agli aspetti legati all'estensione del fallimento al socio accomandante che tratta affari nella gestione sociale ed agli effetti conseguenti al mutamento di ragione sociale o alla dichiarazione di nullità della società o, ancora, al recesso del socio.

ARCHIVIAZIONE E PROSCIOGLIMENTO

Esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto

| 22 maggio 2015 |

ordinanza Corte di Cassazione, Sez. III penale, 20.05.2015, n. 21014 - La Cassazione ritorna sulla questione dell'esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto, rimettendola alle Sezioni Unite per avere indicazioni sulla sua deducibilità "per la prima volta" in sede di legittimità, sulle modalità di formulazione da parte del difensore e sulla valutazione ...

RASSEGNA DI GIURISPRUDENZA

Ricorso straordinario per cassazione ex art. 111 Cost. su fatti di società

| 8 giugno 2015 |

ordinanza Corte di Cassazione n. 9367/2015 e sentenza n. 8846/2015 - Rassegna di massime di giurisprudenza di diritto societario in tema di ricorso straordinario per cassazione ex art. 111 della Costituzione, inerenti alla cancellazione d'ufficio di una società dal registro imprese e di impugnazione della decisione con cui il presidente nel rito societario dichiara ...

COMODATO E RESTITUZIONE

Destinato a cedere il diritto del comodatario sui beni immobili di proprietà del fallito

| 11 maggio 2015 |

sentenza Trib. Taranto, Sez. II, 23.01.2015, n. 200 (Giudice Casarano) - La detenzione in comodato di un immobile appartenente a una società di persone dichiarata fallita diviene indebita a decorrere dalla formulazione dell'istanza di restituzione avanzata dalla curatela e, nel contempo, sorge il diritto in capo al fallimento di ottenere dal detentore un equo indennizzo ...

Casi e questioni
MARCHI E BREVETTI

Tassazione dei redditi derivanti dai beni immateriali (patent box)

| 27 maggio 2015 |

Il regime opzionale di tassazione agevolata dei redditi derivanti dai beni immateriali, meglio conosciuto come "patent box", allo scadere dei cinque anni, è rinnovabile? Premesso che dallo scorso 26 marzo anche i marchi commerciali sono inclusi tra le attività immateriali per le quali viene riconosciuto il beneficio fiscale, l'opzione è concessa ai titolari di reddito d'impresa che fanno ricerca e sviluppo, è irrevocabile ed ora anche rinnovabile trascorsi 5 anni. La tassazione agevolata prevista rimane sempre nella misura ...

Rassegna stampa
Banca d'Italia: sì a videosorveglianza "lunga" in stabilimento produttivo

La Banca d'Italia potrà conservare fino a un anno le immagini ...

Dichiarazione dei diritti di Internet: istruzioni per l'uso

Lo scorso 12 gennaio, la Commissione per i diritti e i doveri ...

Diritto all'oblio: prime pronunce del Garante dopo i no di Google

Il Garante privacy ha adottato i primi provvedimenti in merito ...

Abuso del diritto nell'agenda parlamentare

In calendario al consiglio dei ministri la prossima settimana ...

Beni ai soci 2013: entro fine mese il termine per la comunicazione

Si avvicina la scadenza per la comunicazione telematica dei ...

Orientamenti sulla detrazione per il risparmio energetico in favore dei soggetti Ires

Beneficia della detrazione del 65% per la riqualificazione ...

Continuità aziendale garantita dai sindaci dopo l'esame dei flussi finanziari

Il collegio sindacale, a maggior ragione quando investito dell'incarico ...

Il diritto all'oblio tutelato dalle autorità privacy in Europa

Dopo la sentenza sul diritto all'oblio della Corte di Giustizia ...

Falso in bilancio all'esame del consiglio dei ministri

Il disegno di legge esaminato dal consiglio dei ministri il ...

Strumenti e servizi

CERCA UN AVVOCATO