REATI FALLIMENTARI

Bancarotta fraudolenta documentale: volume d'affari ricostruito grazie a indagini extracontabili


22 aprile 2015 |

Rischia una condanna per bancarotta fraudolenta documentale l'imprenditore ...

COMPRAVENDITA IMMOBILIARE

Ammissibile entro certi limiti il contratto preliminare del preliminare


24 aprile 2015 |

In caso di inadempimento di una delle parti, il primo accordo firmato tra di loro costituisce già un contratto preliminare valido e suscettibile di conseguire ...

MISURE CAUTELARI REALI

Sequestro dei beni del trust familiare costituito con le quote della società

21 aprile 2015 |

Lecito il sequestro preventivo per equivalente e la successiva confisca ...

PMI E ACCESSO AL CREDITO

Accordo per il credito alle imprese 2015 alla firma di Abi e pmi


20 aprile 2015 |

Abi e associazioni delle imprese hanno firmato un accordo per il credito valido fino al 2017. Definite nuove misure finalizzate a promuovere l'accesso al credito per le pmi operanti in ...

MECCANISMO DELL'INVERSIONE CONTABILE E SPLIT PAYMENT

Ribaltati sul committente gli adempimenti Iva per le forniture alla P.A.


17 aprile 2015 |

I chiarimenti delle recenti circolari dell'Agenzia delle Entrate nn. 14 e 15 in tema di "reverse charge" e "split payment", resisi necessari dopo che la legge di stabilità 2015 ha esteso ...

BANCAROTTA FRAUDOLENTA PATRIMONIALE

La bancarotta per distrazione: un fenomeno in crescita


15 aprile 2015 |

L'imprenditore che fatturi operazioni inesistenti oppure annoti costi mai sostenuti non potrà essere chiamato a rispondere di bancarotta fraudolenta distrattiva, perché non si possono ...

REDDITO D'IMPRESA

Ribadito dalla Suprema Corte il principio di inerenza ai fini della deducibilità dei costi


13 aprile 2015 |

Sui redditi di lavoro autonomo per gli esercenti arti e professioni la deducibilità del costo è prettamente legata all'inerenza del medesimo ed è indipendente dall'economicità. Così si ...

Giurisprudenza

RASSEGNA DI GIURISPRUDENZA

Approvazione del bilancio, valutazione dei crediti, differenza tra utili e ristorni nelle società cooperative

| 24 aprile 2015 |

sentenze Cass. nn. 6616-5450-3799-3701 - Rassegna di massime di diritto societario estrapolate dalle ultime interessanti pronunce in tema di approvazione del bilancio da parte dell'assemblea dei soci, di valutazione dei crediti ad opera degli amministratori, di chiarezza nella redazione del bilancio, infine, della distinzione tra ristorni e utili nelle società cooperative.

PROCEDURE CONCORSUALI IN COSTANZA DI CIGS

Prelazione legale del ramo d'azienda concesso in affitto

20 aprile 2015 |

sentenza Corte di Cassazione, Sez. I, 16.04.2015, n. 7753 - Il solo affittuario "in carica" può vantare il diritto di prelazione legale all'acquisto dell'azienda, nel caso in cui il concedente sia assoggettato a procedura concorsuale, e tale qualità deve sussistere formalmente al momento della definitiva determinazione del prezzo di vendita, indipendentemente ...

PRINCIPIO DI PREVALENZA

Il modello principale di arbitrato resta quello rituale

8 aprile 2015 |

sentenza Corte di Cassazione, Sez. I, 7.04.2015, n. 6909 - Il modello principale di arbitrato, capace di assicurare le maggiori garanzie per le parti che l'hanno voluto, è quello rituale, mentre l'arbitrato libero è previsione a cui si può ricorrere solo con disposizione espressa e per iscritto. Così ribadisce la Corte di Cassazione n. 6909/2015 esaminando ...

EFFETTI DELL'ISCRIZIONE

Deducibilità dei costi di gestione della s.r.l. anche prima dell'iscrizione al registro imprese

7 aprile 2015 |

sentenza Corte di Cassazione, Sez. V trib., 25.03.2015, n. 5936 - Le operazioni che hanno dato origine a costi - ritenuti indeducibili dall'amministrazione finanziaria - posti in essere dalla società, dopo la stipulazione dell'atto costitutivo ma prima dell'iscrizione nel registro delle imprese, sono imputabili alla società che li abbia approvati tramite la delibera ...

Casi e questioni
RELAZIONE DEI SINDACI E DEPOSITO DEL BILANCIO

La comunicazione della bozza di bilancio al collegio sindacale

| 24 febbraio 2015 |

Con quali modalità gli amministratori della società sono tenuti a informare il collegio sindacale della bozza del bilancio affinché il collegio possa redigere la propria relazione, ai sensi dell'art. 2429 cod. civ.? Un conto è dare comunicazione in modo formale, un altro è dare un'informazione ad una compagine indeterminata. Ed anche se il collegio sindacale era presente alla riunione degli amministratori, è necessario redigere un verbale da cui risulti che il bilancio è stato comunicato, trasmesso o consegnato all'organo di ...

Rassegna stampa
Banca d'Italia: sì a videosorveglianza "lunga" in stabilimento produttivo

La Banca d'Italia potrà conservare fino a un anno le immagini ...

Dichiarazione dei diritti di Internet: istruzioni per l'uso

Lo scorso 12 gennaio, la Commissione per i diritti e i doveri ...

Diritto all'oblio: prime pronunce del Garante dopo i no di Google

Il Garante privacy ha adottato i primi provvedimenti in merito ...

Abuso del diritto nell'agenda parlamentare

In calendario al consiglio dei ministri la prossima settimana ...

Beni ai soci 2013: entro fine mese il termine per la comunicazione

Si avvicina la scadenza per la comunicazione telematica dei ...

Orientamenti sulla detrazione per il risparmio energetico in favore dei soggetti Ires

Beneficia della detrazione del 65% per la riqualificazione ...

Continuità aziendale garantita dai sindaci dopo l'esame dei flussi finanziari

Il collegio sindacale, a maggior ragione quando investito dell'incarico ...

Il diritto all'oblio tutelato dalle autorità privacy in Europa

Dopo la sentenza sul diritto all'oblio della Corte di Giustizia ...

Falso in bilancio all'esame del consiglio dei ministri

Il disegno di legge esaminato dal consiglio dei ministri il ...

Strumenti e servizi

CERCA UN AVVOCATO
   
Vetrina